MOLISE START UP INNOVATIVEMOLISE: pubblicato il bando relativo all'Asse 1 "Ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione" - azione 1.3.1 del POR FESR-FSE 2014-2020. Avviso High Tech Business.
FINALITÀ: sostenere la creazione di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza, ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo.
BENEFICIARI: le start-up innovative ad alta intensità di conoscenza, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese riservato alle start up innovative e e che abbiano i seguenti requisiti: a. costituite da non più di 36 mesi; b. di piccola dimensione; c. abbiano almeno una sede operativa ubicata sul territorio molisano, ovvero che si impegnino ad aprire una sede operativa nel territorio molisano entro 90 (novanta) giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni. Possono altresì richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendano costituire una start-up innovativa.
CONTRIBUTO: Contributo a fondo perduto pari al 50% (cinquanta per cento) delle spese ammissibili.
MAGGIORAZIONE: la percentuale di contributo è maggiorata del 10% (dieci per cento) nel caso di start-up innovative la cui compagine, alla data di presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni, presenti almeno una delle seguenti caratteristiche:
a. sia interamente costituita da persone di età non superiore ai 40 anni;
b. sia interamente costituita da donne;
c. sia interamente costituita da persone di età non superiore ai 40 anni e da donne.
A prescindere dalle caratteristiche sopra indicate, inoltre, la percentuale di contributo di cui al comma che precede è maggiorata del 10% (dieci per cento) nel caso in cui la compagine sociale preveda la presenza di almeno un/una esperto/a, in possesso di titolo di dottore/ssa di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato/a all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.
CONTRIBUTO MASSIMO: Il contributo massimo concedibile per ogni singola istanza non può essere, in ogni caso, superiore a:
a. € 100.000 (Euro centomila) nel caso in cui non ricorrano le ipotesi che precedono:
b. € 120.000 (Euro centoventimila) nel caso in cui ricorra almeno una delle ipotesi che precede.
DOMANDE: a sportello a partire dal 8 maggio 2017 fino al 31 dicembre 2017.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

MOLISE POR FESR-FSE - AZIONE 1.3.1

Campania Contributi

Richiedi un Appuntamento a Campobasso

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Professionista? Collabora con noi​

HIGH TECH BUSINESS 

POR FESR-FSE MOLISE 2014-2020 - AZIONE 1.3.1

APPROVAZIONE AVVISO "HIGH TECH BUSINESS"

Con determina direttoriale n. 21 del 6 aprile 2017, è stato pubblicato il bando relativo all'Asse 1 "Ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione" - azione 1.3.1 del POR FESR-FSE 2014-2020.

  • Sostegno alla creazione ed al consolidamento di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spinoff della ricerca.

FINALITÀ

Sostenere la creazione di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza, ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo.

BENEFICIARI

Beneficiari sono le start-up innovative ad alta intensità di conoscenza, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese riservato alle start up innovative e che abbiano, inoltre, i seguenti requisiti:

  • a. costituite da non più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • b. di piccola dimensione alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • c. abbiano almeno una sede operativa ubicata sul territorio molisano alla data di presentazione della domanda di agevolazione, ovvero che si impegnino ad aprire una sede operativa nel territorio molisano entro 90 (novanta) giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Possono altresì richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendano costituire una start-up
innovativa, ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del visto start-up, purché l’impresa sia
formalmente costituita ed iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese, abbia almeno una sede operativa nel territorio molisano e faccia pervenire la relativa documentazione alla Regione, entro il termine di 90 (novanta) giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

REQUISITI

Ai fini dell’accesso alle agevolazioni le imprese devono:

  • a. essere regolarmente costituite e iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese, da non più di 36 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione di;
  • b. essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  • c. trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente;
  • d. non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
  • e. aver restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stato disposto un ordine di recupero;
  • f. non essere state destinatarie di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni pubbliche, ad
    eccezione di quelli derivanti da rinunce;
  • g. non essere “in difficoltà”;
  • h. possedere una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nei confronti di INPS e INAIL.

PIANI D’IMPRESA AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente avviso i piani di impresa coerenti con gli ambiti
prioritari di intervento di cui alla RIS3 Molise -sistema agroalimentare, industrie culturali, turistiche e creative, scienze della vita, innovazione nel sistema ICT-, che prevedano sia attività di Sviluppo
Sperimentale sia attività di Industrializzazione dei risultati, entrambi obbligatori, e che, contemporaneamente, presentino almeno uno dei seguenti requisiti:

A. SIANO CARATTERIZZATI DA UN SIGNIFICATIVO CONTENUTO TECNOLOGICO E INNOVATIVO.

In dettaglio, sono ammissibili alle agevolazioni i piani d’impresa che:

  • i. prevedano l'adozione di soluzioni tecniche, organizzative e/o produttive nuove rispetto al mercato di riferimento dell'impresa proponente, anche in chiave di riduzione dell'impatto ambientale, oppure
  • ii. siano funzionali all'ampliamento del target di utenza del prodotto-servizio offerto, rispetto al bacino attualmente raggiunto dagli altri operatori attivi nel medesimo mercato di riferimento e/o nel medesimo settore, oppure
  • iii. prevedano lo sviluppo e la vendita di prodotti-servizi innovativi o migliorativi rispetto ai bisogni dei clienti e/o destinati ad intercettare nuovi bisogni e/o rivolti a innovative combinazioni prodotto-servizio/mercato, oppure
  • iv. propongano l'adozione di modelli di business orientati all'innovazione sociale, anche attraverso l'offerta di prodotti-servizi volti ad intercettare bisogni sociali o ambientali;

B. SIANO MIRATI ALLO SVILUPPO DI PRODOTTI, SERVIZI O SOLUZIONI NEL CAMPO DELL’ECONOMIA DIGITALE.

In dettaglio, sono ammissibili i piani d’impresa orientati a

  • sviluppare e/o produrre servizi/prodotti digitali,
  • ovvero adottare tecnologie digitali come elemento abilitante di nuovi processi e/o modelli
    di business con conseguente miglioramento dell’efficienza gestionale, organizzativa e/o produttiva;

C. SIANO FINALIZZATI ALLA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI RISULTATI DEL SISTEMA DELLA RICERCA PUBBLICA E PRIVATA.

In dettaglio, sono ammissibili alle agevolazioni i piani d’impresa orientati alla valorizzazione economica:

  • i. degli esiti di progetti/studi/ricerche brevettati, oppure che risultino da un progetto/studio/ricerca, effettuati da soggetti (pubblici o privati) in possesso di titoli e/o qualifiche idonei. In particolare, in assenza di risultati brevettati, dovrà darsi evidenza che si tratti di risultati di attività di analisi e/o di lavori sperimentali e/o di indagini pianificate, miranti ad acquisire nuove conoscenze da utilizzare per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o permettere un notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, e che tali attività siano state svolte da soggetti normalmente operanti nel ”sistema della ricerca” (università, centri di ricerca, funzioni R&D di aziende, ricercatori operanti in dette organizzazioni). I risultati delle attività di analisi, dei lavori sperimentali, delle indagini pianificate e/o di invenzioni brevettate, devono essere legittimamente sfruttabili, per titolarità o in virtù di accordi, da parte del soggetto proponente, oppure
  • ii. del know-how e/o delle conoscenze tecniche, scientifiche e tecnologiche, maturate dai componenti della compagine nell’ambito del “sistema della ricerca” così come sopra definito, opportunamente documentati e dimostrabili.

SPESA MINIMA

I piani di impresa possono avere ad oggetto la realizzazione dei programmi di investimento per un importo complessivo di spesa richiesta non inferiore a euro 20.000,00 (ventimila).

SPESE AMMESSE

  • a. impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica,
    funzionali alla realizzazione del progetto. Non sono ammissibili le spese relative all’acquisto di
    automezzi ad eccezione di quelli specificamente attrezzati con laboratori mobili, ove necessari per lo svolgimento delle attività di cui al piano d’impresa;
  • b. componenti hardware e software funzionali al progetto;
  • c. acquisto brevetti e licenze funzionali al progetto;
  • d. certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, funzionali al progetto.
    f. quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnicoscientifici, acquistati nuovi di fabbrica da parte dell’impresa proponente, con particolare riferimento a quelli connessi all’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, necessari all’attività di impresa, ivi compresi siti internet e piattaforme digitali, ammissibili nelle misure massime previste dalla normativa fiscale vigente;
  • g. canoni di leasing relativi a impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, nuovi di fabbrica, così come definiti alla lettera a) che precede.
  • h. costi di affitto dei beni strumentali se impiegati nella progettazione, realizzazione, verifica e collaudo, distribuzione di prodotti e/o servizi, ovvero impiegati in attività di sviluppo sperimentale;
    costi di affitto di automezzi specificamente attrezzati come laboratori mobili, ove necessari per lo svolgimento delle attività di cui al piano di impresa.
    Sono altresì ammissibili i costi relativi alla fruizione di servizi di hosting e di housing, se
    strettamente funzionali all’attività aziendale.
  • i. costi salariali relativi al personale dipendente con contratto a tempo determinato o indeterminato, nonché costi relativi a collaboratori a qualsiasi titolo.
  • j. licenze e diritti relativi all’utilizzo di titoli della proprietà industriale;
  • k. licenze relative all’utilizzo di software, purché direttamente correlate alla funzionalità del progetto;
  • l. servizi di incubazione e di accelerazione di impresa purché forniti da incubatori e acceleratori
    d’impresa, ossia da organismi che istituzionalmente hanno l’obiettivo di accelerare e rendere
    sistematico il processo di creazione di nuove imprese, fornendo loro una vasta gamma di servizi di supporto integrati;
  • m. costi relativi alle fidejussioni;
  • n. spese notarili relative alla costituzione della società purché sostenute dopo la data di presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni.

I PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DEVONO:

  • a. essere avviati dalle imprese successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.
  • b. essere realizzati entro 18 mesi dalla stipula del Disciplinare degli Obblighi.

DOTAZIONE FINANZIARIA

2.000.000,00 di Euro  a valere sulle Risorse POR FESR FSE Molise 2014/2020 Asse I Azione 1.3.1
"Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca".

  • La Regione Molise si riserva la possibilità di incrementare la dotazione finanziaria attraverso risorse rinvenienti da ulteriori disponibilità.

CONTRIBUTO

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PARI AL 50% (CINQUANTA PER CENTO) DELLE SPESE AMMISSIBILI.

  • Tale contributo è concesso all’impresa ai sensi dell’articolo 22 comma 3 lettera c) del "Regolamento di esenzione".

MAGGIORAZIONE

La percentuale di contributo è maggiorata del 10% (dieci per cento) nel caso di start-up innovative la cui compagine, alla data di presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni, presenti almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • a. sia interamente costituita da persone di età non superiore ai 40 anni;
  • b. sia interamente costituita da donne;
  • c. sia interamente costituita da persone di età non superiore ai 40 anni e da donne.

A prescindere dalle caratteristiche sopra indicate, inoltre, la percentuale di contributo di cui al comma che precede è maggiorata del 10% (dieci per cento) nel caso in cui la compagine sociale preveda la presenza di almeno un/una esperto/a, in possesso di titolo di dottore/ssa di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato/a all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.

CONTRIBUTO MASSIMO

Il contributo massimo concedibile per ogni singola istanza non può essere, in ogni caso, superiore a:

  • a. € 100.000 (Euro centomila) nel caso in cui non ricorrano le ipotesi che precedono:
  • b. € 120.000 (Euro centoventimila) nel caso in cui ricorra almeno una delle ipotesi che precede.

PROCEDURA

Le agevolazioni di cui al presente avviso sono concesse sulla base di procedura valutativa con
procedimento a sportello, che prevede l’istruttoria delle istanze secondo l’ordine cronologico di
presentazione delle stesse.

DOMANDA

Le domande di agevolazione, corredate dei piani di impresa, sono presentate on line

Il termine utile per la presentazione delle domande decorre dal trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell'Avviso sul B.U.R.M., cioè dal 8 maggio 2017

  • Il termine massimo entro cui è possibile presentare le domande di agevolazione è il 31/12/2017.

Campania Contributi

 

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO


TI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN ALTRA REGIONE?

VISITA IL SITO DI ITALIA CONTRIBUTI

ITALIA CONTRIBUTI

 VISITA ANCHE I NOSTRI SITI REGIONALI

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it



SEI UN PROFESSIONISTA O UN CONSULENTE?
 
TI INTERESSA LA FINANZA AGEVOLATA?
 
 
AFFILIAZIONE IN FRANCHISING

SCOPRI I VANTAGGI DELL'AFFILIAZIONE IN FRANCHISING CON ITALIA CONTRIBUTI

PULSANTE INFORMAZIONI AFFILIAZIONE


Logo Italia Contributi

(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione

 


VUOI UN APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA PROFESSIONALE?

chiedi appuntamento 2 Giallo

Maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

PROMOZIONE EXPORT

MOLISE PROMOZIONE EXPORT POR MOLISE AZIONE 3.3.1

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITà

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

PROMOZIONE EXPORT

MOLISE PROMOZIONE EXPORT POR MOLISE AZIONE 3.3.1

Molise, prestito capitale circolante.

MOLISE FINANZIAMENTO PER CAPITALE CIRCOLANTE 2

DECRETO MEZZOGIORNO

DECRETO MEZZOGIORNO

CREAZIONE DI IMPRESE

MOLISE POR AZIONE 641 CREAZIONE DI IMPRESE NELLINTERO TERRITORIO REGIONALE

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

AZIENDE VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI

finanziameti.alle.pmi.vittime.di.mancati.pagamenti

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD

SELFIEMPLOYEMENT: PRESTITI A TASSO ZERO PER I GIOVANI

SELFIEMPLOIEMENT aprile 2017

INTERREG IPA CBC ITALIA-ALBANIA-MONTENEGRO, pubblicata la prima call for project proposals. Apertura

INTERREG ITALIA ALBANIA MONTENEGRO

SUPER AMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

Iper e super ammortamento

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

SME Instrument di Horizon 2020

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

MOLISE: "Mi Fido di Te"

MOLISE.MI.FIDO.DI.TE

NUOVA SABATINI: ACQUISTO ATTREZZATURE E BENI STRUMENTALI

NUOVA SABATINI 2017 2018

Start Up innovative

MOLISE START UP INNOVATIVE

Fondo Unico per lo Sviluppo del Molise

mILISE.FONDO.DI.GARANZIA.STARTUP.PROFESSIONISTI

 

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

NUOVA SABATINI TER

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

CONCORSI E PREMI

concorsi.e.premi.italia

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

INVITALIA.SELFIEMPLOYEMENT

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

CHIEDI INFORMAZIONI

 

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

START UP NUOVE IMPRESE

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

CERCA

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

Iscriviti alla Newsletter gratuita

VISITA ITALIA CONTRIBUTI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER ALTRE REGIONI?

logobisbordino.250

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI